Ancora robina per bimbi (some babies' things more!)

martedì 10 marzo 2009

L'ultimo, giuro che è l'ultimo, almeno per un pò. Ne ho fatti troppi di questi BSJ, ma sono una specie di droga. Questo l'ho fatto con una bellissima Mondial Ecco con sfumature in giallo e avanzi di Grignasco Merino fine e Merino Gold. Tutte utilizzate fino all'ultimo centimetro, quindi niente cordino intorno, però è carino lo stesso.

It's the last one BSJ, I promise (at least for a bit...). Yarns: Mondial Ecco (shaded one) and leftovers of Grignasco Merinofine and Merinogold in yellow, all used till the last inch, so no I-cord, but I like it as well.

E questo è un gilet da fighetto che ho fatto qualche tempo fa per Damiano, con un bel punto a quadrucci che fa un pò college. Grignasco Merinogold in bianco e blu elettrico.


And this is a little vest for my two years old kid Damiano, with a nice pattern in the middle college style. Yarn: Grignasco Merinogold.

3 commenti:

rosa ha detto...

Ciao! Innanzitutto complimenti per il tuo blog e per le bellissime iniziative (scuola di maglia ecc..) di cui ho letto. Sono una tua conterranea e da poco ho anch'io un blog che riguarda le mie passioni: uncinetto, maglia , ricamo e così via. ho eseguito, poco tempo fa, il BSJ all'uncinetto seguendo il PAP di Elaine. Ora vorrei imparare a farlo a maglia. Potresti darmi delle istruzioni più chiare, per favore? Inoltre vorrei chiedertiuna cosa. Se si pubblica sul proprio blog un modello scannerizzato da una rivista si potrebbero avere problemi legali circa la violazione della legge sul copyright? Se vuoi puoi rispondermi sul mio blog ilfilochecrea.blogspot.com. oppura all'indirizzo e-mail. Ti saluto e ti faccio tanti auguri per la tua gravidanza.

11 marzo 2009 13:53
gomitolina ha detto...

Ciao Rosa, mi fa piacere che tu abbia trovato interessante il link al "BSJ" all'uncinetto. Per quanto riguarda quello a maglia, le istruzioni sono solo in inglese ed è un pò più complesso. Si possono trovare su un libro di Elizabeth Zimmermann (che è l'autrice del modello) o più semplicemente ordinando il solo modello e non tutto il libro sul sito della Schoolhouse Press, che è la casa editrice.
Infine, se pubblichi le foto che stanno su una rivista o un libro, o in generale foto o documenti che non siano tuoi, e senza il consenso dell'autore, ci possono essere problemi di copyright. Ne so qualcosa.... ti consiglio di evitare.
A presto.

12 marzo 2009 10:01
rosa ha detto...

Ciao Lilli e grazie per avermi risposto con tanta sollecitudine dandomi le informazioni richieste.
Sai, visitando spesso i blog stranieri, soprattutto quelli delle bravissime amiche brasiliane
avevo notato che riproducono foto e modelli tratti da riviste, mentre questo non è tanto comune nei blog italiani. Ecco perchè mi era venuto il dubbio. Comunque seguirò il tuo consiglio ed eviterò di farlo. Se deciderò di pubblicare lavori tratti da altri blog, invece, citerò sempre la fonte o posterò i link. Mi sembra la cosa più corretta da fare. Scusami, ma sono blogger da poco e ci sono tante cose che non so o non so fare ancora e allora chiedo a quelle persone che, ormai,considero amiche visto che ne seguo il blog da tanto tempo. E tu sei certamente una di queste. E poi abitiamo così vicine che ti considero quasi "una vicina di casa" (Io sono di Termini Imerese).
Ti saluto con un abbraccio affettuoso e a risentirci presto!

13 marzo 2009 09:34