Happy feet

venerdì 18 gennaio 2008

Eccoli, i miei piedini fasciati dalle Monkey fatte con la lana di Marylyn, ed un altro paio di Monkey gialle per la mia mamma. Consegnate stamattina...
Adesso: berretto blu per il cugino che fa il compleanno a febbraio. Urgono ferri circolari n.4.
Here are my little feet wearing Monkey socks, knitted with Marylyn's yarn. The yellow ones are for my mother. And now: a blue beret for my cousin, whose birthday is in february. I need circular needles 4 mm.

4 commenti:

luigi@ ha detto...

ciao Lilli,
le calze sono davvero la fine del mondo, io ho iniziato quelle semplicissime senza nessun disegno, ho finito la prima e ho la seconda a buon punto; mi piacerebbe iniziarne un paio come le tue con un disegno semplice .....potresti dirmi dove trovare uno schema?
Capisco l'inglese ma per tradurre parole specifiche di maglia ci metto un po troppo......magari se le spiegazioni fossero in italiano ........sarebbe meglio!!!
Ciao a presto!
:-)))

18 gennaio 2008 11:43
Typesetter ha detto...

Luigia, una volta che hai capito il meccanismo della calza puoi applicarvi qualsiasi schema ti piaccia, purché quagli con il numero di maglie che devi montare. Rara mente uso pattern per fare le calze: conosco il meccanismo e aggiungo un punto che mi piace. in questa maniera puoi prolungare le coste (giocandoci anche: anziché coste 1×1 o 2×2 puoi fare una costa sottile e una grossa alternate: poni di lavorare a 60 maglie, puoi fare sequenze di 1 rovescio, 1 dritto, 1 rovescio, 3 dritti (multiplo di sei) e così via. Oppur epuoi usare qualsiasi altro punto che rischieda un numero di maglie per cui possa esere diviso il 60: multipli d 2, 3, 4, 6, 10. Puoi anche usare altre combinazioni che porterebbero il totale a qualòche maglia in meno o qualche maglia in più: non troppe o il calzino resta o troppo largo o troppo stretto. per esempio, una ripetizione di 13 maglie ti permette di realizzare un calzino da 63 maglie: lo scema viene ripetuto su tutta la circonferenza sulla gamba, mentre alla caviglia lo ripeti una volta sola sul piede.

Per i termini in inglese, non lasciarti impressionare e tuffati sui dizionari di MaM e di Un filo di....

18 gennaio 2008 12:03
gomitolina ha detto...

Non aggiungo altro, ha già detto tutto Typesetter (sempre chiarissima) . Buon lavoro!

18 gennaio 2008 12:36
luigi@ ha detto...

grazie infinite typesetter le tue delucidazioni sono sempre sintetiche ,mirate e facili da comprendere.
Se dovessi avere altri dubbi in futuro verrò a disturbarti!
Ciao Lilli ho visto le tue nuove calze belle come sempre!

18 gennaio 2008 19:13