Il tallone d'Achille (Achille's heel)

venerdì 25 gennaio 2008

Questa storia del tallone a boomerang (o a ferri accorciati) mi sta facendo diventare matta. In realtà ci sono diversi modi per farlo, come illustrato nei link seguenti (pazienza! sono tutti in inglese):

- con le maglie doppie (double stitch): è il metodo che ho provato io e devo dire che non mi ha soddisfatto molto. Il fatto è che restano alcune maglie allentate dove gira il tallone che non mi piacciono affatto (vedi foto: e non è che sbaglio io, anche nelle foto del giornaletto di Burda da cui l'ho preso viene così).


- con le maglie avvolte (wrap and turn): avevo cominciato a provarlo l'altra sera, ma mi si è svegliato il piccino...

- con i gettati (yarn over): che poi ricalca un pò il metodo utilizzato da Typesetter per la sua sciarpa Inguria. In questo link, che apre un file pdf, trovate molte interessanti istruzioni su come lavorare anche la punta a ferri accorciati e su come determinare le giuste proporzioni della calza. Vale la pena vederlo. Vorrei testare anche questo metodo.

Mi ha scritto una mail, che ho incautamente cancellato e non so più come rintracciare - riscrivimi ti prego! - Aurelia (spero di non avere sbagliato il nome) da Pavia: lei adopera il sistema wrap and turn, ma ha un altro problema: le si forma un buco nel punto in cui il tallone si attacca alla parte anteriore della calza... mal comune. La soluzione che ho più frequentemente letto prevede di creare un punto in più sollevando il filo fra il tallone ed il resto della calza, posizionandolo sul ferro come se fosse un diritto ritorto, ed al giro successivo lavorarlo insieme al primo punto utile del tallone (quindi due assieme a diritto o un accavallato). Non so se è chiara la spiegazione... è fatto così nelle Monkey socks, ed ha funzionato bene.

Fatemi sapere se provate/conoscete uno di questi metodi e come vi viene fuori.


The jojo heel (or short row heel) is driving me crazy. I found out that it can be worked in different ways:

- with double stitches: I tried it but it doesn't look so good (see picture), there are some loose stitches where the heel turns, and it's not my fault as it looks like this even in the pictures of the knitting magazine from which I read the pattern;


- with wrap and turn method: I began trying it last night, but my baby woke up, so....

- with the YO method: which is more or less the one used by Typesetter in her Multidirectional scarf (aka Inguria scarf). I must try. This link also reports interesting advices on how to design a well fitting sock.

Let me know if you use one of this tricks and how it works.

4 commenti:

Ai Ferri Corti ha detto...

perfetto, grazie per il/i link.

25 gennaio 2008 11:56
Babs ha detto...

Ciaaooo!!!
finalmente sono riuscita ad entrareee!!! sono mesi che ci provo ma mi dice semrpe che sbaglio password o altro!! uffa!
Ma stavolta ci sono riuscita!
allora!
complimenti per tutto... x il cappellino di tuo cugino per le bellissime calzine!!! ed anche per la giacca "ritrovata" della nonna!
ti abbraccio forte forte
Babs 8)

25 gennaio 2008 20:06
Babs ha detto...

dimenticavo!
meravigliose le foto di Sferracavallo....
Grandioso! non sembra davvero il mare di un porto.... 8) 8) 8)

25 gennaio 2008 20:07
Erre54 ha detto...

ti ho indserito nei link del mio blog
ciao
Erre54

27 gennaio 2008 08:25